Tag Archives: paternità

giardino privato

El ben, cossa xe el ben?
Una pianta che cressi
a l’ombra, in un momento,
seminada dal vento:

foie picole picole
vien fora una per una
come che gira la luna,
po fiori, tanti fiori,
mai dei stessi colori,
un vero carneval.
E spini, che fa mal.

Una pianta che cressi
senza acqua. No ocori
che una vose, ogni tanto,
o un modo de guardar,

e a volte nanca questo,
che per viver ghe basta
ricordar.

da Le rime per Trieste 1970-1995, Fulvio Muiesan, Edizioni Italo Svevo

pubblicità prima delle proiezioni per i bambini

Guy Debord

Alla Cortese Attenzione dell’Ufficio Marketing dell’UCI Cinema:

comprendo che l’attenzione di un bambino è un ottimo induttore di consumi nel genitore, ma un po’ di buon senso e intelligenza nell’inevitabile marketing li possedete? vi concedo una lezione gratuita: quando un genitore porta il proprio figlio di tre anni a vedere barnyard-il cortile, non si aspetta di dover arginare nel proprio pargolo la paura suscitata dall’urlo di una donna che non viene salvata dal superman privato di redbull né di spiegare con largo anticipo che i bambini non si fanno tra un cambio e l’altro di jeans e neppure di spiegare o giustificare l’esistenza di un giovane hannibal lecter. perché non proponete le anteprime di film di animazione per bambini? oppure non consentite l’ingresso in sala solo dopo 20 minuti dall’inizio della proiezione, in modo da evitare l’inquietante battesimo di violenza e non senso? non porterò più mia figlia all’uci cinema e sconsiglierò qualsiasi genitore dal farlo. Michelle Müller

Buon giorno,

l’ingresso in tutti gli UCi Cinemas è consentito fino a 20 minuti circa dopo l’orario di inizio comunicato (anche in biglietteria noterà che è possibile acquistare i biglietti fino a 20 minuti circa dopo l’orario comunicato). Di conseguenza, con un bambino così piccolo può tranquillamente entrare in sala a inizio proiezione del film evitando di vedere tutta la pubblicità che lo precede.
Speriamo di riaverla tra i nostri fedeli spettatori,

cordiali saluti,

Dott.ssa Maria Chiara Nava
Brand & Communication Manager
UCI ITALIA S.p.a.
Via Melchiorre Gioia, 168
20125 Milano

Gentile et ovocitica Dott.ssa Nava,
io potrei oggi entrare in sala 20 minuti dopo l’inizio della proiezione, perché ho già una volta subito il vostro ‘battesimo’.
La sua risposta e il fatto che non sia visibile un cartello in cui si sconsiglia l’ingresso ai bambini in sala prima dei 20 minuti di gavettone pubblicitario, mi inducono a pensare che voi gestori del marchio e della comunicazione garantite agli sponsor l’effetto sorpresa per coloro che entrano in sala per la prima volta con i pargoli e la partecipazione degli automi spermatici ed ovocitici che non si sono neanche resi conto di cosa viene proposto ai loro figli.

Che risposta priva di vitalità la sua e che triste e cinico lavoro deve essere il suo, privo di produzione di senso e bellezza…

saluti,

Michelle Müller

Buon giorno,
La frase “il film inizia circa 20 minuti dopo l’orario indicato; i biglietti sono acquistabili fino a circa 20 minuti dopo l’orario indicato” è riportata sulla newsletter settimanale con i nuovi film in uscita, sul volantino cartaceo con la programmazione dei film distribuito nei cinema oltre che su altri vari mezzi di comunicazione.
La ringrazio per la sua email piena di senso e di bellezza.
Buona serata

Dott.ssa Maria Chiara Nava
Brand & Communication MAnager
UCI ITALIA S.p.a.


il suo titolo quindi non le consente di esprimere un pensiero personale?
lezione di semiotica: sconsigliare chiaramente l’ingresso prima dei 20 minuti proprio a causa della pubblicità è molto diverso dall’indicare la possibilità di entrare con 20 minuti di ritardo. Michelle Mülle