Tag Archives: la pazienza

Giorno per giorno, notte per notte

Sotto la marea montante vide le alghe contorte sollevare languidamente e ondulare braccia riluttanti, alzando le gonnelle, nell’acqua sussurrante ondulando e altovolgendo timide fronde argentee. Giorno per giorno, notte per notte: sollevate, inondate e lasciate cadere.
Signore, sono spossate: e, in risposta al sussurro, sospirano. Sant’Ambrogio lo udì, il sospiro di foglie e di onde, mentre aspettavano, attendevano la pienezza dei loro tempi, diebus ac noctibus iniurias patiens ingemiscit.
Senza alcun fine raccolte: poi vanamente liberate, fluttuanti in avanti, indietro rivolgenti: telaio della luna.

da Ulisse, James Joyce, Mondadori, Medusa, trad. di Giulio de Angelis, pag.72

che cos’è disegnare?

Che cos’è disegnare? Come ci si arriva? è l’azione di aprirsi un passaggio attraverso un muro di ferro invisibile, che sembra trovarsi tra ciò che si sente e ciò che si può. Come si deve attraversare questo muro, poiché non serve a niente battere forte, bisogna minare il muro e trapassarlo con la lima – lentamente e con pazienza, direi.

Vincent Van Gogh, citato (nota 1, p.106) da Maurice Blanchot ne Lo spazio letterario, Einaudi