Tag Archives: gianfranco contini

Monilia prorogatur mihi in alium diem

Sabato, 9 agosto  XIX. Pierini
5 Via Puccini

Carissimo,
addolòrami la tua astinenza dalla Versilia. Smentisco bagnarola e bigliardo. Hànnovi letti regolamentari (salvo nell’acme 14 -18) anche nel mio stesso Pierini: basterebbono 2 giorni di preavviso e ti troveremo ostello per pochi giorni, a modesto scotto. Eri desiderato e sognato. Potresti, oserei dire, arrivare anche inopinato. Qui c’è tutto il Parnaso in calzoncini.
Per quanto è della pietra smeraldina, non ne possedetti mai: conosco dama nasuta con smeraldo: ma a removēre la congiunzione è piuttosto il naso che la gemma.

Ciao. Arriva! Tuo C.E.Gadda

C.E.Gadda
Vill. Pierini
5 Via G.Puccini 5
Forte dei Marmi

nota di Gianfranco Contini: Forse avevo scritto a Gadda che i lapidarî assegnavano allo smeraldo la virtù di “lascivos compescere motus”

da  Carteggio 1934-1963, Gianfranco Contini, Carlo Emilio Gadda, Garzanti, a cura di Dante Isella, Gianfranco Contini, Giulio Ungarelli. Con 62 lettere indedite

dedicato a Varicella zoster