Tag Archives: giaime pintor

Presso la gente comune intelligenza è sintomo di gravità e spesso di noia. Invece non ci si meraviglia mai abbastanza di com’è grave, noiosa e accademica la folla.

Le discussioni veramente malinconiche non sono quelle dei dotti, come crede l’opinione popolare, ma quelle della gente comune, degli sportivi e degli uomini d’affari, che sono caratterizzate da una spaventosa serietà anche quando trattano gli argomenti più futili (esempio tipico: caffè di Torino).

da Doppio diario 1936-1943, Guaine Pintor, Einaudi

(…) senza la guerra io sarei rimasto un intellettuale con interessi prevalentemente letterari (…): c’era in me un fondo troppo forte di gusti individuali, d’indifferenza e di spirito critico per sacrificare tutto questo a una fede collettiva. Soltanto la guerra ha risolto la situazione, travolgendo ostacoli, sgombrando il terreno da molti comodi ripari e mettendomi brutalmente a contatto con un mondo inconciliabile.

Doppio diario (1936-1943), Giaime Pintor, Einaudi, 1978, a cura di M. Serri