Sull’amicizia

Nel 1768 Diderot ammise di essere irrimediabilmente buono; e ne era pure contento. Servizievole con gli amici; lo spogliavano del tempo, delle forze, del talento, del denaro;” vi rubano la vita”, lo rimproveravano :’ ‘no, la regalo’ ‘, corresse lui.

Dalla prefazione di Daria Galateria a Mystification o la storia dei ritratti, Denis Diderot, Archinto

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>