rivoglio il tetano

Rivoglio il tetano
in tarda mattinata
e il morso della vipera
di pomeriggio in piazza,
la meningite
verso mezzanotte
e la poliomielite
subito al risveglio.
Rivoglio la mia salute,
fantasiosa salute
così potente e certa
che si eccitava a riempire
il suo ineffabile silenzio di terrori.

da Datura, Patrizia Cavalli, Einaudi

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>