Visione e preghiera

gatto

Doppio   il   capo   della  preghiera  e   ardo
I n   u n a   benedizione    d i    s o l e
Improvviso.  In  nome  dei  dannati
Vorrei tornare indietro e correre
Verso il paese nascosto
ma   il   sole   sonoro
Irradia il battesimo
Dal cielo
Io
Sono scoperto
Oh lasciate che egli
Mi bruci e mi sommerga
Nella   sua   cosmica   ferita.
Il suo lampo risponde al mio grido.
La  mia  voce  brucia  nella sua mano.
Ora  sono  perduto  in  colui  che  acceca.
Il   sole   rugge   alla   fine   della    preghiera.

da Poesie, Dylan Thomas, Einaudi, trad.di Ariodante Marianni

libro regalatomi da Federico Fantinel: tanti auguri (Elio ti dice ‘Piggy’)

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>