il cliente ha sempre ragione

Baudelaire fotografato da Nadar

(…) Come colui che vidi una volta nella nostra hall, all’ora in cui le prove di stampa vengono date in esame alla clientela, sensibilmente puntuale a questo appuntamento quotidiano. Fra tanti piccoli gruppi assorti sulle loro rispettive prove, passavo dall’uno all’altro, esprimendo il mio parere. Finché raggiunsi quel tipo:
Signore, vuole che l’aiuti a essere severo? Per cominciare, come trova la sua immagine?”
“Niente male, signore. Sono soddisfatto”.
“Permette che dia uno sguardo?”.
Osservo le due prove – sollevo gli occhi sul modello…
Quella che aveva in mano, e di cui era “soddisfatto”…era la foto di un altro.

da Quando ero fotografo, Félix Nadar, Abscondita, trad.di Stefano Santuari

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>