mi sono annegata

Mai avuto un solo pensiero che non fosse la paura, se mi rivolgevo all’estate in cui ‘mi sono annegata’. Dentro di me chiamavo ogni dolcezza struggente, ogni nostalgia con un mio ‘quando mi sono annegata’, ma non avrei saputo dire perché. Persa la emozione, restava un nome. Da grande, talvolta anche adesso, quando sempre più raramente incontro la magia di un amore, un richiamo più intenso o la voglia di fermarmi in un luogo, in un albero o in una confidenza, sento che è come ‘quando mi sono annegata’.

da L’ombra ripresa, Elia Malagò, Tre Lune Edizioni

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>